Magnetoscopia (MRT, MT)

Cos'è il controllo con particelle Magnetiche?

Il test con particelle magnetiche utilizza campi magnetici per individuare discontinuità superficiali e vicine in materiali ferromagnetici come l'acciaio. 

Il campo magnetico può essere applicato utilizzando varie tecniche dirette e indirette come Yokes, Prods e Coils o tramite l'uso di un conduttore centrale. 

Le apparecchiature a particelle magnetiche possono essere portatili, semi-portatili o fisse e possono essere personalizzate per l'utilizzo in una varietà di esigenze di ispezione. 

L'ispezione con particelle magnetiche utilizza una polvere ferromagnetica pigmentata fine che, una volta applicata alla superficie del pezzo, verrà trascinata nel campo di dispersione magnetica causata da una discontinuità, causando un'indicazione visibile grazie al fenomeno del flusso magnetico disperso.

I provini vengono magnetizzati mediante calamite, cavi sotto tensione o correnti elettriche, tali da causare un flusso magnetico disperso in corrispondenza dei difetti sotto la superficie del materiale.

Il flusso disperso è la parte di campo magnetico che deborda dal provino nell’atmosfera circostante.

Magnetosc..jpg
Magnetoscpia.png

Vantaggi delle tecniche con particelle Magnetiche

  • Costo relativamente basso

  • Portabilità

  • Facilità di ispezione

  • Ispeziona facilmente le forme irregolari

Svantaggi delle tecniche con particelle Magnetiche

  • Deve smagnetizzarsi in alcune situazioni

  • Si possono vedere solo le indicazioni di superficie e molto vicino alla superficie

  • Il materiale / parte da testare deve essere ferromagnetico